Don Ottavio Legambiente Marche Onlus Premio sezione Marche Salvatori dell'arte

I volontari di Legambiente Marche Legambiente Marche ONLUS -
Gruppo di Protezione civile Beni culturali. Dopo il sisma del ’97, Legambiente Marche creò una squadra di volontari specializzata nella messa in sicurezza dei beni culturali nei casi di emergenza. La loro attività ha permesso di salvare centinaia di opere, impropriamente dette "minori", ed è ancora in corso.

Don Ottavio Corbellotti
Don Ottavio Corbellotti, il parroco della pieve ritrovata. Carpegna ha ritrovato la sua pieve romanica (1282). Essa è stata recuperata grazie al lavoro di consolidamento e restauro finanziato in parte dal ministero dei Beni culturali e in parte assunti come "debiti" da parte del tenace parroco, don Ottavio. Che a fine 2006 ha saldato i debiti.

 

Giuseppe Appella Premio salvatori dell'arte sezione italia 2007

Giuseppe Appella
Giuseppe Appella, promotore di mostre nei Sassi di Matera e curatore del nuovo Museo della scultura contemporanea. Difficile immaginare, nel campo dei beni culturali italiani, qualcosa di più sorprendente della nascita del Museo della scultura contemporanea che ha aperto le porte nel 2006 in un antico palazzo nobiliare di Matera. Eppure questa nuova realtà, che coniuga spazi di tradizione abitativa ad allestimenti ricchi di suggestioni visive, è il coronamento di 30 anni di grandi e spesso indimenticabili mostre. Ideatore da sempre di queste mostre e oggi curatore del nuovo Museo è lui, Giuseppe Appella, lucano trapiantato a Roma, filosofo e critico d’arte, creatore di eventi e suscitatore di energie anche in terre di rari ed esigui sostegni pubblici.

 

Sergio Benedetti Premio salvatori dell'arte 2007 sezione Europa


Sergio Benedetti
Sergio Benedetti, per il costante impegno tecnico e scientifico profuso nel campo del restauro, della conservazione e dello studio del patrimonio artistico italiano ed europeo, di cui si è occupato soprattutto nel corso del suo impegno di lavoro presso la Galleria Nazionale di Irlanda, ove oggi opera come Curatore capo e Direttore responsabile delle collezioni. Diplomatosi nel 1964 all’Istituto centrale del restauro, allora diretto da Pasquale Rotondi, si è avvalso al meglio degli insegnamenti formativi di quella scuola dimostrandosi ottimo restauratore e attento studioso, come attestano i restauri da lui effettuati presso la Galleria di Dublino e i contributo critici su Caravaggio e i Caravaggeschi, culminati nell’eccezionale scoperta, in Irlanda, del dipinto del Merisi raffigurante "la cattura di Cristo".

 

Mitchell Micky Wolfson premio arca dell'arte 2007 sezione mondo


Mitchell “Micky” Wolfson Jr.
Mitchell “Micky” Wolfson Jr., per la sua appassionata attività di collezionista incentrata sulle arti decorative e di propaganda del periodo 1880-1945 e finalizzata alla creazione di centri di ricerca e di due musei diventati punti di riferimento mondiali per la conoscenza e lo studio di una fase storica determinante per l’evoluzione dell’arte contemporanea. La raccolta di Wolfson, che conta oltre ventimila oggetti in prevalenza italiani, è conservata tra Miami (Florida) e Genova, ove abitò negli anni Settanta del ‘900. Micky ha deciso di collegare idealmente le due città con l’istituzione di due musei Wolfsoniani, aperti nel 1986 quello di Miami, e nel 2005 quello di Genova ove la prestigiosa raccolta, un unicum nel panorama del collezionismo italiano, è ospitata con esemplare allestimento nel civico polo museale di Genova-Nervi.

 

Gastone Bertozzini premio salvatori dell'arte 2007 mecenati dell'arte


Gastone Bertozzini
Gastone Bertozzini, cavaliere del lavoro, per il suo impegno da imprenditore a favore del patrimonio artistico marchigiano. In particolare, quale presidente di Assindustria della Provincia di Pesaro-Urbino, ha sottoscritto con il ministero dei Beni culturali, primo caso in Italia, un protocollo d'intesa (poi adottato da Confindustria nazionale e da numerose banche) al fine di restaurare il patrimonio artistico di proprietà ecclesiastica e di enti da parte del sistema imprenditoriale privato. Al termine del suo mandato presidenziale ha dato vita al Comitato Cultura, tuttora da lui presieduto, per concretizzare l'impegno assunto nel territorio di Pesaro e Urbino con il concreto contributo di imprese e il sostegno qualificato di esperti quali Anna Maria Ambrosini, Anna Maria Benedetti, Alberto Berardi e Grazia Calegari.

 

Giovanni Puglisi premio speciale per la comunicazione ai salvatori dell'arte 2007


Giovanni Puglisi
Giovanni Puglisi, Presidente della commissione italiana per l'UNESCO, per la sua lodevole e attiva funzione di guardiano della bellezza italiana inserita nel patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO (l'organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura). Puglisi, che è anche il Magnifico Rettore della libera Università di lingue e comunicazione IULM di Milano, esercita da anni il ruolo di presidente della commissione italiana per l'UNESCO con determinazione e lungimiranza lanciando moniti e allarmi preventivi contro incuria e abusivismo, e invitando chi amministra e gestisce i beni pubblici dell'Italia (oggi al primo posto della classifica mondiale dell'UNESCO per numero di siti nominati) ad avere il coraggio anche di scelte impopolari pur di salvaguardare luoghi e monumenti oggetto dell'attenzione di tutto il mondo.

 

Pietro Tinelli e i suoi genitori premio speciale angeli del nostro tempo 2007


Pietro Tinelli e i suoi genitori
Pietro Tinelli, il genio bambino esposto al Guggenheim, e i suoi genitori. Per la prima volta nella sua storia, il Museo Guggenheim di Venezia ha esposto i lavori di un piccolissimo creatore: Pietro Tinelli, scomparso nel 2005 all'età di sei anni. "Uccio", come lo chiamavano gli amichetti, ci ha lasciato una serie di disegni coloratissimi. I mondi che aveva sognato e disegnato, il suo super-eroe, riprodotti in gigantografie, sono stati affiancati nell'ottobre scorso ai Mirò, ai Klee, ai Pollock... Questa mostra, curata magnificamente in ogni dettaglio dai genitori di Pietro, è stata l'occasione per aprire il museo ai più piccoli: una vera e propria festa dell'arte per le scuole, i ragazzi e le famiglie. Chissà se il piccolo Pietro sarebbe diventato un artista. A Venezia (e anche per i giurati del Premio Rotondi), è stato bello crederlo.

Tour Virtuale

clicca sull'immagine per visualizzare gli interni della rocca

Cerca

You are here:   HomeVincitoriVincitori edizione 2007
visita il vecchio sito
| + -
Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Se sei d'accordo continua la navigazione, altrimenti puoi modificare le impostazioni.
Provided by OpenGlobal E-commerce