Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro - Liceo Montefeltro Sassocorvar

Fondazione Cassa di Risparmio di Fano -

La Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, attualmente presieduta dall'ing. Fabio Tombàri, si è distinta da anni per un'importante attività di acquisti, restauri e recuperi, che ne fanno un punto di riferimento fondamentale nella vita culturale e civile della città. Sono di particolare rilevanza le riaperture ad attività pubbliche di due edifici storici restaurati: la duecentesca chiesa di San Domenico trasformata in Pinacoteca dopo il recupero degli affreschi, delle decorazioni e delle sculture e la sistemazione delle opere di proprietà della stessa Fondazione (fra le quali lo Sposalizio della Vergine del Guercino) e il complesso di San Michele divenuto in parte sede dell'Università di Urbino e in parte sala per conferenze.

 

Principi Doria Pamphilj

Gabriella Belli
Gabriella Belli, dinamica direttrice del Mart, il moderno museo di Trento e Rovereto, alla quale dobbiamo il progetto museografico che ha portato alla riapertura al pubblico (nel centesimo anniversario della nascita del futurismo, la rivoluzione estetica italiana che ebbe eco mondiale) della Casa d'Arte Futurista Depero, il primo e unico museo futurista d'Italia, nato da una originalissima visione dell'artista Fortunato Depero. Legato intimamente alla storia della città di Rovereto, e snodo decisivo per la maturazione del Mart, la rinnovata Casa Depero è diventata così una ulteriore tessera del mosaico sapiente del Mart.

 

Carlo Gallieri

Daniele Kihlgren
Il premio va all'uomo che torna a far vivere i vecchi paesi con tecniche povere e antiche ma capaci di resistere anche ai terremoti: l'italo-svedese Daniele Kihlgren, che ha investito i risparmi di famiglia nel progetto di conservazione del patrimonio culturale rappresentato dalle secolari case di Santo Stefano di Sessanio (L'Aquila), sulle pendici del Gran Sasso. Oggi quel borgo che sembrava destinato al silenzio ha fatto parlare di sé non solo per la bellezza recuperata in funzione di un villaggio-albergo insieme medievale e modernissimo, ma anche perché è stato l'unico centro abitato che, grazie a un restauro sapiente, ha resistito al recente, terribile sisma.

 

Giuseppe Proietti


Centro ricerche archeologiche e scavi di Torino
Al Centro ricerche archeologiche e scavi di Torino per aver favorito il recupero, il restauro e la catalogazione informatizzata di opere di fondamentale importanza storico-artistica in Iraq. Passi avanti decisivi per la riapertura, per ora parziale, dell'Iraq Museum a Baghdad, che era stato gravemente danneggiato da due guerre e dai saccheggi. Alla squadra di ricercatori italiani, guidati da Antonio Invernizzi e Carlo Lippolis, va anche riconosciuto il merito di aver curato il progetto di allestimento delle Gallerie di quella massima istituzione culturale irachena con i reperti assiro babilonesi recuperati e restaurati.

 

Paolo Buroni


Fondazione D'Arrigo
Alla Fondazione D'Arrigo, presieduta da Laura Mancuso, sposata con Angelo, l'uomo che ha insegnato a volare agli uccelli. Alla prematura morte di Angelo, avvenuta nel 2006 a 45 anni per un incidente aereo, Laura (che aveva condiviso con lui la passione per il volo e per le avventure nel cielo) ha istituito in Sicilia la Fondazione a lui intitolata, che si occupa di progetti di solidarietà verso i popoli più bisognosi. Già nei primi due anni di attività, la Fondazione ha realizzato una scuola e una postazione medica
in Perù, in quel regno dei rapaci ove ha riportato Maya e Inca, i due splendidi condor che Angelo voleva reintrodurre nei cieli delle Ande.

 

Filippa Alberti Gaudioso

Raffaello De Ruggeri
Raffaello De Ruggeri, avvocato dal 1960 in Basilicata, esponente della cultura materana che da sempre è impegnato nel campo della ricerca, scoperta e valorizzazione del patrimonio storico-artistico della regione lucana. In particolare fu lui a creare il centro culturale La Scaletta e, più tardi, a presiedere la Fondazione Zètema, centro per la valorizzazione e la gestione delle risorse storico-ambientali della Basilicata, motore anche del Musma (Museo della scultura contemporanea a Matera). E si deve a lui e la scoperta antica, affiancata dalla recente apertura al pubblico, della restaurata chiesa rupestre del Peccato originale, definita "la Cappella Sistina dei poveri"

Tour Virtuale

clicca sull'immagine per visualizzare gli interni della rocca

Cerca

You are here:   HomeVincitoriVincitori edizione 2009
visita il vecchio sito
| + -
Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Se sei d'accordo continua la navigazione, altrimenti puoi modificare le impostazioni.
Provided by OpenGlobal E-commerce