Il premio

La scultura

Venerdì 24 Settembre 2010 09:31 amministratore
Stampa PDF

Anno dopo anno, la scultura che rappresenta il premio Rotondi viene creata da noti artisti che omaggiano così il pensiero, l’opera e la storia del salvatore dell’arte.

Dopo quelle firmate dagli scultori Arnaldo Pomodoro e poi da Ilario Cuoghi, nel 2010 il compito è toccato all'artista Giovanni Rizzoli che ha creato la propria opera ispirandosi al fulmine della “Tempesta” del Giorgione, (uno dei capolavori coinvolti nell'Operazione Salvataggio, definito da Pasquale Rotondi “forse il quadro più raro e suggestivo che possegga l’Italia”).

 

“Hodeciso - scrive Rizzoli - dopo essermi consultato con la professoressa Rotondi, di creare un’opera che richiamasse il fare specifico di suo padre e in uno dei momenti di massima tensione e dedizion; in particolare di estrapolare il fulmine della Tempesta di Giorgione, opera che per un certo periodo il Soprintendente Rotondi aveva protetto tenendola addirittura sotto al proprio letto nella notte tra il 21 e 22 ottobre 1943, nella stanza al primo piano della vitta Tortorina presso Urbino, quindi opera più d’ogni altra simbolo del suo straordinario salvataggio”.


Nato a Venezia nel 1963, Rizzoli ha seguito il Works of Art Course di Sotheby’ s a Londra nel 1984 - 1985, ha frequentato l’Architectural Association a Londra tra il 1985 e il 1987, si è laureato in Storia dell’Arte all’Università Ca’ Foscari, Venezia, nel 1991.
Vive e lavora a Venezia e Milano. Collabora con la New York University dal 1997.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 24 Settembre 2010 14:25 )
 

Il Museo e il Premio

Venerdì 24 Settembre 2010 09:27 amministratore
Stampa PDF

Il Museo Arca dell’Arte è nato per ricordare lo straordinario episodio che ha visto protagonista la Rocca di Sassocorvaro durante la seconda guerra mondiale. Situato nel piano nobile della Rocca, il Museo è stato realizzato con una valenza spiccatamente didattica, nell’intento di avvicinare anche i non addetti ai lavori e far loro apprezzare i valori dell’arte e della cultura. Nel Museo dell’Arca sono documentate in modo sistematico tutte le opere che nella Rocca Ubaldinesca trovarono rifugio e salvezza e sono esposte le riproduzioni, realizzate a grandezza naturale e con grande fedeltà, di un considerevole numero delle opere salvate.

Per rendere omaggio allo straordinario impegno e al coraggio di Pasquale Rotondi, un uomo che ha speso la sua vita per l'arte, come lo ha definito Giulio Carlo Argan, è stato istituito, nell’ambito del progetto Arca dell'Arte, il Premio Rotondi ai salvatori dell’Arte. L’iniziativa vuole gettare un ponte ideale tra passato, presente e futuro, per ricordarci che la salvaguardia dei beni artistici richiede l’impegno di tutti, nessuno escluso.

Il Premio internazionale, articolato in quattro sezioni (Marche, Italia, Europa, Mondo) più un Premio speciale della Giuria, è assegnato ogni anno ai protagonisti di esemplari azioni di salvataggio del patrimonio artistico in ogni angolo del mondo.

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 24 Settembre 2010 14:23 )
 

Tour Virtuale

clicca sull'immagine per visualizzare gli interni della rocca

Cerca

You are here:   HomeIl premio
visita il vecchio sito
| + -
Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Se sei d'accordo continua la navigazione, altrimenti puoi modificare le impostazioni.
Provided by OpenGlobal E-commerce